Home Italia Itinerario di 4 giorni in Umbria: le tappe da non perdere

Itinerario di 4 giorni in Umbria: le tappe da non perdere

by Elena_myscratchmap

Tra le regioni più belle d’Italia, l’Umbria è uno scrigno di tesori artistici e naturali.

A meravigliosi scenari come quelli offerti dalla Piana di Castelluccio o dalla Cascata delle Marmore, si alternano infatti luoghi dall’immenso valore storico e artistico.

Ma cosa vedere in un viaggio di 4 giorni in Umbria? In questo post vi suggerisco alcune tappe da non perdere nel cuore verde d’Italia.

Viaggio di 4 giorni in Umbria

Un viaggio in Umbria è balsamo per l’anima e incanto per gli occhi.

Dall’alto si contemplano paesaggi come patinati, conche di un verde argenteo, colline che scendono lentamente a valle recando torri, campanili, basiliche, monasteri.
Tramonti limpidi, di un rosso privo di eccesso, sfumano sulle rocche e sugli oliveti, tra suoni di campane e rondini.
L’aria leggera dà un senso di euforia fisica….

Guido Piovene

Così Guido Piovene descriveva l’Umbria nel sui celebre Viaggio in Italia e così l’Umbria è rimasta, per nostra immensa fortuna, ancora oggi.

Cosa vedere in Umbria: Gubbio

Il nostro viaggio in Umbria è iniziato dalla splendida Gubbio.

Aggrappata al Monte Ingino, Gubbio si sviluppa tutta verso l’alto.

Le ripide scalinate e le strette vie medievali conducono dapprima al balcone panoramico di Piazza Grande, per poi proseguire sempre in salita fino al Duomo e a Palazzo Ducale.

Impossibile poi visitare Gubbio senza provare l’adrenalinica esperienza della funivia del Colle Eletto dove si trova la Basilica di Sant’Ubaldo, punto di arrivo della celebre Corsa dei Ceri e anche palcoscenico dell’albero di Natale più grande del mondo.

VAI AL POST

VISITARE GUBBIO: COSA VEDERE IN UN GIORNO

Da non perdere in Umbria: Assisi

Visitato Gubbio è il momento di spostarsi nella vicina Assisi.

Patrimonio UNESCO dal 2000, il nome di Assisi è indissolubilmente legato a quello di San Francesco e di Santa Chiara.

Qui troviamo infatti le omonime basiliche, perfetta crasi tra il romanico umbro e il gotico di ascendenza francese.

Ma Assisi è anche il Duomo di San Rufino, la Rocca Maggiore e il centro storico medievale perfettamente conservato.

Se ne avete la possibilità, vi consiglio di ritagliarvi del tempo per visitare anche l’Eremo delle Carceri, antico romitorio francescano posto sul Monte Subasio nel cuore di un bosco di lecci secolari.

Itinerario di 4 giorni in Umbria: le tappe da non perdere
Eremo delle Carceri, un luogo di pace

VAI AL POST

VISITARE ASSISI E DINTORNI: ITINERARIO DI 1 O 2 GIORNI

Città da visitare in Umbria: Spoleto

Da Assisi a Spoleto il passo è breve.

Famosa per ospitare il Festival dei Due Mondi (e anche per la serie tv Don Matteo), Spoleto affonda le sue radici nell’epoca romana come testimoniano il Teatro Romano e l’Arco di Druso, ma anche il mastodontico Ponte delle Torri.

Da non perdere poi a Spoleto la Rocca Albornoziana, una fortezza del XIV secolo costruita da Papa Innocenzo VI per affermare il potere della Chiesa nell’Italia centrale, e il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta che ospita al suo interno affreschi di Pinturicchio e Filippo Lippi.

Viaggio nel cuore verde d’Italia: la Piana di Castelluccio e Norcia

La Piana di Castelluccio è famosa per la spettacolare fioritura che si ripete ogni anno tra la tarda primavera e l’inizio dell’estate.

VAI AL POST

FIORITURA DI CASTELLUCCIO: INFORMAZIONI E CONSIGLI

In realtà è un angolo di Umbria che merita di essere visitato in ogni stagione e che offre tantissime attività: dal trekking all’equitazione fino al parapendio, oltre che la possibilità di gustare i piatti tipici umbri in uno degli agriturismi che si trovano sulla Piana, contribuendo così alla lenta ma tenace rinascita di Castelluccio.

Anche visitare Norcia, ancora profondamente segnata dal terribile terremoto, è un modo per supportare la ripresa di questa zona d’Italia e riportarla al suo splendore.

Itinerario di 4 giorni in Umbria: le tappe da non perdere
Ciò che resta di Norcia dopo il terremoto

Cosa fare in Umbria: visita alla Cascata delle Marmore

Una tappa che non può mancare se avete intenzione di visitare l’Umbria durante la bella stagione.

La quarta cascata più alta d’Italia è in realtà una cascata artificiale, ma non per questo meno affascinante.

All’interno del Parco della Cascata delle Marmore è possibile percorrere 6 sentieri di diversa lunghezza e difficoltà.

Lungo il sentiero che dal Belvedere Superiore porta a quello Inferiore (o viceversa) non mancate di affacciarvi al Balcone degli Innamorati per una sosta…rinfrescante!

La piena portata dell'acqua della Cascata delle Marmore
La Cascata delle Marmore dal Belvedere Superiore

VAI AL POST

VISITA ALLA CASCATA DELLE MARMORE: INFORMAZIONI UTILI E PERCORSI DA NON PERDERE

Borghi da visitare in Umbria: Spello

Il nostro viaggio in Umbria si è concluso a Spello e con i suoi vicoli fioriti è stato amore a prima vista.

Qui non può poi mancare una visita alla Chiesa di Santa Maria Maggiore con la celebre Cappella Baglioni, ma anche l’antico arco romano posto di fianco al Convento di San Severino e le scenografiche Torri di Properzio.

VAI AL POST

VISITARE ASSISI E DINTORNI: SPELLO

Inutile dire che in Umbria ci sarebbero tantissime altre cose da vedere, a cominciare da Perugia passando per Bevagna, Foligno, Narni, Orvieto, Todi…e la lista potrebbe essere infinita!

Spero comunque che il nostro itinerario di viaggio in Umbria vi possa dare qualche spunto: sappiate che questo angolo di Italia vi conquisterà e ci sarà sempre un buon motivo per tornare 💚

Sei alla ricerca di qualche altra idea? Dai un’occhiata qui:

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment