Home Italia Alpe Giumello, escursione alla Croce di Muggio

Alpe Giumello, escursione alla Croce di Muggio

by Elena_myscratchmap

Last Updated on 20 Settembre 2021 by Elena_myscratchmap

Dall’Alpe Giumello alla Croce di Muggio percorrendo un pezzetto dell’anello del Monte Muggio.

Una bellissima escursione da fare se siete alla ricerca di un trekking non troppo impegnativo, ma in grado di regalarvi grandi soddisfazioni dal punto di vista panoramico.

Ci troviamo nel cuore dell’Alta Valsassina: un balcone naturale sulle Alpi Orobie e il Lago di Como.

Dati tecnici escursione Croce di Muggio

  • Punto di partenza: Alpe Giumello
  • Punto di arrivo: Croce di Muggio
  • Dislivello: 200 metri circa
  • Altezza massima: Cima Monte Muggio, 1.799 metri
  • Durata: per fare questo giro calcolate circa 2 orette e mezza, soste fotografiche e soste per riprendere fiato comprese
  • Difficoltà: Escursionistica

Come arrivare all’Alpe Giumello

L’Alpe Giumello è una piccolissima frazione del Comune di Casargo, in provincia di Lecco.
Siamo in Alta Valsassina, a quota 1.536 metri di altitudine, al culmine della strada tutta a tornanti che sale dall’abitato di Narro.

Arrivati qui possiamo lasciare la macchina nell’ampio parcheggio in prossimità del Rifugio Alpe Giumello.

Anello del Monte Muggio

Nella prima parte di questo trekking seguiremo le indicazioni per l’anello del Monte Croce di Muggio: noi abbiamo fatto il giro in senso orario per cui ci siamo diretti verso il Rifugio Capanna Vittoria e il piccolo borgo di Chiaro con le sue tipiche case-baite.

Da qui la strada carrozzabile lascia presto il posto a un facile sentiero che regala fin da subito splendidi panorami sul Lago di Como e il Grignone.

Sentiero dell'anello Monte Muggio
L’inizio del sentiero per l’anello del Monte Muggio
Panorama sul Lago di Como
Il panorama sul Lago di Como

Sentiero dei mirtilli e Croce di Muggio

Continuiamo a seguire il sentiero fino a raggiungere il pianoro dove si trova un pannello si segnalazione per gli aerei.
Da qui proseguiamo ancora lungo il sentiero fino ad incontrare un cartello che indica la deviazione per il Sentiero dei mirtilli e la cima del Monte Muggio, nostra meta finale.

Indicazione del Sentiero dei mirtilli
La deviazione per il sentiero dei mirtilli

Attenzione
Da qui in avanti il sentiero diventa leggermente più impegnativo: se volete limitarvi a compiere l’anello proseguite dritti senza svoltare

Noi seguiamo proprio il sentiero che inizia a salire verso un primo scavallamento per poi addentrarsi in un fitto bosco.
Proseguiamo zigzagando in salita, sempre seguendo i segni gialli del Sentiero dei mirtilli: purtroppo di mirtilli neanche l’ombra, ma forse essendo andati ad inizio giugno era ancora troppo presto.

Raggiungiamo così l’anticima del Monte Muggio da dove si intravede la croce: un ultimo sforzo, sempre in salita, ed eccoci arrivati alla nostra meta.

La Croce di Muggio in vetta
L’arrivo alla croce di vetta

Varianti trekking Monte Muggio

Come vi dicevo, se non volete cimentarvi con il Sentiero dei mirtilli, potete “limitarvi” a percorrere l’anello completo del Monte Muggio.
In questo caso però vi consiglio di percorrere il giro in senso antiorario, quindi al contrario rispetto a quello che abbiamo fatto noi: dal parcheggio guardando la Croce bisogna imboccare il sentiero a destra, seguendo sempre i segnavia “Anello Monte Muggio”.

Dopo aver superato i verdi prati dal Giumello, attraverserete il bellissimo bosco di larici fino ad arrivare alla piccola Chiesetta di Sant’Ulderico con una vista privilegiata sul Legnone.
Da qui si risale l’anello seguendo le indicazioni per l’Alpe Giumello fino ad arrivare al punto panoramico sul Lago di Como e rientrare così al punto di partenza.

In alternativa, è anche possibile aumentare il dislivello partendo a piedi direttamente dai sentieri che partono dalle frazioni sottostanti di Narro, Mornico e Indovero.

Il Lago di Como dall'Alpe Giumello
Uno dei trekking più panoramici sul Lago di Como

Parapendio e deltaplano all’Alpe Giumello

L’Alpe Giumello è anche il paradiso per gli amanti del volo: qui infatti non sarà difficile vedere decollare qualcuno in parapendio o in deltaplano e volare sopra il lago fino ad atterrare in valle negli ampi prati di Taceno.
Sappiate che se volete provare l’ebrezza del volo in prima persona potete rivolgersi alla Scuola di Parapendio Flylibell per organizzare il vostro battesimo del volo in parapendio biposto.

Parapendio all'Alpe Giumello
Parapendio al Monte Muggio
0 comment

You may also like

Leave a Comment

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione Continuando a navigare accetti il loro utilizzo, ma se non sei d'accordo puoi disabilitarli. Accetta Leggi di più