Home Europa Alla scoperta di Bruges: 5 cose da non perdere

Alla scoperta di Bruges: 5 cose da non perdere

by Elenamyscratchmap
Alla scoperta di Bruges

Last Updated on 21 Settembre 2021 by Elena_myscratchmap

(Van) In Bruges

In questo caso la citazione è d’obbligo.
Quando siamo arrivati a Bruges mi sembrava già di conoscerla. 
Merito del film ma ancor più dei libri di Pieter Aspe, tanto che mi aspettavo di veder spuntare da dietro l’angolo il commissario Van In con il fido Versavel.

Una Duvel quindi prego e poi via, andiamo alla scoperta di Bruges.

Come arrivare a Bruges da Bruxelles

Bruges, o Brugge che dir si voglia, è perfetta per un weekend romantico, ma si presta bene anche per essere visitata in giornata da Bruxelles.

Dalla capitale Bruges può infatti essere raggiunta comodamente in circa un’ora di treno: durante il weekend – e per tutte le festività natalizie – è inoltre possibile usufruire di una tariffa speciale.
Dalla stazione si arriva poi in centro con una tranquilla passeggiata di dieci/quindici minuti.

Cosa vedere a Bruges in un giorno? 5 cose da non perdere

1. Begijnhof, l’antico beghinaggio

Per chi arriva a Bruges in treno, la prima tappa non può che essere il suggestivo Begijnhof.

L’antico beghinaggio è infatti un angolo di Bruges imperdibile, con le sue casette bianche immerse nel verde.

Qui, dove il tempo sembra essersi fermato, silenzio e quiete sono i protagonisti assoluti.

2. Minnewater, il lago dell’amore

A poca distanza si trova il luogo più romantico di Bruges per eccellenza, il Minnewater o Lago dell’Amore.

Se – cosa molto probabile – vi ritroverete circondati da una folla di turisti che si accalcano per fotografare rarissimi uccelli acquatici (leggesi cigni), tra cui simpaticissimi grupponi organizzati che oltre a mettere  dura prova il vostro romanticismo impalleranno tutte le vostre foto, vi assicuro che non sarà difficile trovare qualche altro angolino romantico costeggiando i tanti canali che attraversano Bruges.

Perché a volte perdersi è la cosa migliore che possa capitare.

3. Le due piazze di Bruges: Grote Markt e Burg

Come per la Grand Place a Bruxelles, anche a Bruges le strette stradine che conducono alla Grote Markt e al Burg non preparano alla bellezza di queste piazze.
E la sorpresa qui è addirittura doppia.

La Grote Markt è dominata dal Belfort, la torre civica simbolo di Bruges.
Non fatevi spaventare dalla coda all’ingresso e tenete duro: saliti i 366 gradini la ricompensa sarà una vista mozzafiato su tutta la città.

Il Burg è invece il nucleo cittadino più antico.
Sulla piazza spicca in particolare lo Stadhuis, il Municipio, con la sua facciata riccamente decorata nel tipico stile gotico-brabantino: un tripudio di ori e stucchi.

4. I mulini a vento di Bruges

Si avete letto bene: mulini.
Del resto l’Olanda è vicinissima.

Ma come fare a raggiungerli visto che si trovano leggermente fuori dal centro?
Dal Burg è facilissimo: basta percorrere Hoogstraat e poi proseguire su Lageenstraat fino a che vedrete la Kruispoort, una delle antiche porte della città.

I mulini vi appariranno maestosi su una collinetta, con le loro pale che sembrano sfidare il cielo.

Alla scoperta di Bruges: 5 cose da non perdere

5. Chiesa di Nostra Signora

Lo ammetto: siamo entrati alla Onze-Lieve-Vrouwekerk, la Chiesa di Nostra Signora, perché ero curiosa di vedere la celebre Madonna col Bambino.

Il capolavoro di Michelangelo però lo si ammira solo da lontano e forse anche per questo lascia un po’ di amaro in bocca.

Quello che sorprende invece è il monumento funebre di Maria di Borgogna e Carlo il Temerario: di una bellezza commovente.

Ma quello che senza dubbio più affascina di Bruges è l’atmosfera di altri tempi che si respira camminando per le sue stradine medioevali.

Lasciatevi guidare dall’istinto, camminate senza meta e godetevi ogni singolo attimo fino al calar del sole.

Quando la favola di Bruges diventa realtà.

P.S. Se non avete mai letto niente di Aspe io vi consiglio di iniziare subito!

Potrebbe interessarti anche:

You may also like

4 comments

Marco Tamborrino 10 Gennaio 2016 - 5:37 pm

Io e la mia ragazza probabilmente visiteremo il Belgio in primavera… non vediamo l'ora! Soprattutto di vedere Bruges, Anversa e i tantissimi castelli sparsi sul territorio. Ci salviamo questo articolo in preferiti così sapremo già dove gettare l'occhio quando saremo là! Buona serata, e se ti va passa da noi! 🙂 (www.viaggiascrittori.com)

Reply
Elena Myscratchmap 10 Gennaio 2016 - 5:47 pm

Il Belgio è un paese bellissimo! Oltre a Bruges e ad Anversa vi consiglio di fare una tappa anche a Gent!

Reply
Tjapke Van Quickenborne 11 Gennaio 2016 - 1:27 pm

Bel articolo! Ho scoperto il tuo blog grazie alla pagina Facebook di Bruges 🙂 Io sono belga e anche a me piace tanto la città di Bruges! L'ultima settimana di dicembre ho fatto vedere la città ad un'amica italiana e anche a lei è piaciuta moltissimo! Inoltre abbiamo visitato Gent, Ostenda, Ypres… È stata una settimana meravigliosa! 🙂

Tanti saluti dal Belgio!

Reply
Elena Myscratchmap 11 Gennaio 2016 - 2:10 pm

I complimenti fatti da te valgono doppio, grazie!
Anche io ho visitato Gent e se devo dirla tutta mi ha conquistato anche più di Bruges!
Ostenda e Ypres mi mancano invece…me le segno per la prossima volta in Belgio 😉
Ciao e grazie di essere passata sul blog!

Reply

Leave a Comment

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione Continuando a navigare accetti il loro utilizzo, ma se non sei d'accordo puoi disabilitarli. Accetta Leggi di più