Italia | Toscana

Incantevole Val d’Orcia

By on 25 Marzo 2019
Cipressi in Val d'Orcia

La bellezza toscana
è una bellezza di rigore, di perfezione,
talvolta di ascetismo sotto l’aspetto della grazia
– Guido Piovene

La Val d’ Orcia è una terra speciale.

Un frammento di Toscana dove la magnificenza della natura e l’ingegno dell’uomo hanno saputo esaltarsi a vicenda.
E il risultato di questo connubio è un paesaggio unico al mondo, dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità per essere “una testimonianza eccezionale del modo in cui il paesaggio è stato ridisegnato nel Rinascimento per riflettere gli ideali di buon governo e creare un’immagine esteticamente gradevole”.

Perchè se ad un primo sguardo ciò che colpisce è la dolcezza delle colline che sembrano propagarsi come onde all’infinito, quello che poi emerge prepotentemente è il rigore della mano dell’uomo.

Le linee perfette dei campi, la trama dei filari che si alterna all’ordito degli uliveti, i cipressi sapientemente disposti a disegnare curve sinuose: nulla è lasciato al caso.

Siete pronti a scoprire la Val d’Orcia insieme me?

Continue Reading

Danimarca | Europa

Weekend hygge a Copenaghen

By on 12 Marzo 2019
Case colorate e biciclette a Copenaghen

Avete presente la parola HYGGE che va tanto di moda adesso?

Sostantivo della lingua danese impiegato per definire un sentimento, un’atmosfera sociale, un’azione correlata al senso di comodità, sicurezza, accoglienza e familiarità

In effetti hygge sembra essere qualcosa di così specificamente danese che non si può tradurre: bisogna viverlo.
E non c’è miglior occasione di un weekend lungo a Copenaghen per lasciarsi avvolgere da questa atmosfera unica e speciale.
Perchè la capitale danese è davvero così: accogliente, rilassata, intima e con un non so che di familiare.

In questo post vi spiego quindi come vivere al meglio un weekend hygge a Copenaghen!

Continue Reading

Europa | Inghilterra

La magia del Natale a Londra

By on 19 Dicembre 2018
Natale a Londra


Non ho mai viaggiato per mettere delle bandierine.
Non è una gara – con chi poi? – e nemmeno un vanto.
Anzi semmai un grande privilegio.
E mi viene da sorridere quando sento qualcuno dire che non ritornerà mai negli stessi posti perché il mondo è così grande che non si può certo “perdere tempo”.

Io, invece, sono per i ritorni.
I ritorni cercati follemente, i ritorni per caso, i ritorni sognati e desiderati.

E se c’è una città dove non mi stanco mai di tornare quella è sicuramente Londra.

Continue Reading

Europa | Svezia

10 cose da non perdere a Stoccolma

By on 30 Novembre 2018
10 cose da non perdere a Stoccolma

Stoccolma è capitata un pò per caso, devo ammetterlo.
Ma come spesso accade, sono proprio gli incontri inaspettati quelli che lasciano il segno.

Freddissima ma accogliente.
Elegante ma non altezzosa.
Romantica ma non stucchevole.
Stoccolma ha qualcosa di magico che scalda il cuore e conquista al primo sguardo.

Ecco allora le 10 cose da non perdere durante un weekend lungo nella capitale svedese!

Continue Reading

Italia | Veneto

Se ami qualcuno portalo a Verona: cosa vedere in 1 o 2 giorni

By on 7 Febbraio 2017
 There is no world without Verona walls
But purgatory, torture, hell itself.
  Hence-banished is banish’d from the world
And world’s exile is death.
 – William Shakespeare
 
 

 

San Valentino si avvicina e cadendo nella banalità più totale ho pensato di prepararvi un itinerario-pronti-via per andare alla scoperta della città degli innamorati per definizione: Verona.

Continue Reading

Europa | Germania

Berlino dall’alto [ma non dalla Torre della Televisione]

By on 31 Agosto 2016

Le città viste dall’alto hanno sempre un fascino particolare e anche Berlino non fa eccezione.

Il punto panoramico per eccellenza della capitale tedesca è sicuramente la Fernsehturm, la Torre della Televisione, che con i suoi 368 metri d’altezza è visibile praticamente da ogni angolo della città.

Vi dico subito però che io qui non ci sono salita.

Perché non ci sono salita? Perché non volevo perdere un sacco di tempo in coda.
Si avete ragione: è possibile comprare i biglietti online, ma non l’ho fatto perché ho scoperto che il prezzo viene rincarato a caso, anche di parecchio. E io non sopporto queste cose.

Vi faccio un esempio: acquistare uno standard ticket direttamente lì costa 13€.
Io però voglio evitare la coda e decido di comprarlo online prenotando giorno e orario, assumendomi pure il rischio di rimanere fregata con il meteo.
Benissimo: accedo al sito e compaiono un sacco di tipologie di biglietto, tutte però con la scritta from. E già la cosa mi puzza.

Iniziamo dall’Early Bird Ticket che garantisce la salita alla torre alle 9.00 di mattina.
Per noi l’orario è scomodo rispetto a dove siamo alloggiati ma do comunque un’occhiata.
Seleziono giorno e orario e il prezzo sale a 14€. Metti 1€ di prevendita, direi che ci sta.
Decido di guardare per un’altra tipologia di biglietto e il prezzo schizza già tra i 17,50€ e i 19,50€.
Mumble mumble come mai? Il biglietto di 17,50€ prevede l’accesso al ristorante e anche qui abbiamo due ulteriori tipologie tra cui scegliere.

  • Premium Ticket Restaurant PLUS – fast ticket entry con prenotazione garantita di un window table
  • Premium Ticket Restaurant Inner Circle – ovvero il tavolo degli sfigati lontano dalle finestre

La cosa che fa ridere è che in tutti e due i casi il prezzo finale non è mai 17,50€ e arriva a toccare i 25€ a persona.
Senza contare che vuoi sederti al tavolo e non ordinare qualcosa?
Vediamo l’altro tipo di biglietto che parte già da 19,50€.
Indovinate un pò? Anche qui facendo un po’ di prove arrivo a 20,50€ se prenoto per il pomeriggio e a 21,50€ se prenoto per la sera.
Per farvela breve mi sono rifiutata di prenotare. Questione di principio.

Vediamo invece dove possiamo andare per ammirare Berlino dall’alto gratis o quasi.

1. Bundestag

Ingresso gratuito – aperto tutti i giorni 8.00-24.00

Il Parlamento con la luccicosissima cupola di Sir Norman Foster regala una delle cartoline più belle di Berlino.
Da qui si ha praticamente una visuale a 360° sull’intera città: uno spettacolo che toglie il fiato.

Il procedimento per prenotare la visita può apparire macchinoso ma è necessario per gestire l’enorme afflusso di visitatori.
Da questo sito potete scegliere se visitare solamente la cupola, partecipare ad una visita guidata oppure partecipare ad una lecture su composizione e meccanismi di funzionamento del Parlamento, entrambe seguite da una visita al Dome.
Dopodiché dovrete indicare tre date con lo slot di orario che preferite tra quelle proposte.
Fatto questo riceverete una mail dove vi verrà richiesto di creare una lista visitatori dove indicare nome, cognome e data di nascita di chi parteciperà alla visita.
Et voilà dopo qualche giorno riceverete la conferma da parte del Visitors’ Service dove saranno indicati data e orario in cui dovrete presentarvi.

Io vi straconsiglio di prenotare la visita guidata perché – oltre alla salita sul Dome – si ha la possibilità di accedere all’aula parlamentare ed è un’ottima occasione per conoscere la storia di questo edificio.
Per esempio sapevate che al suo interno sono ancora conservati i graffiti lasciati dai sovietici quando entrarono a Berlino nel 1945?

2. Siegessaule

Biglietto d’ingresso 3€ – aperto da lunedì a venerdì 9.30-18.30, sabato e domenica 9.30-19.00

La Colonna della Vittoria si staglia al centro di una rotonda trafficatissima, nel bel mezzo del gigantesco Tiergarten.

Venne eretta per commemorare la vittoria prussiana nella Guerra dei Ducati nel 1864, ma originariamente si trovava molto più vicina al Reichstag : è stata spostata nella posizione attuale dai nazisti affinché fosse in asse con la Porta di Brandeburgo.
Per raggiungerla partendo proprio da qui potete percorrere a piedi i due chilometri di Strasse des 17 Juni oppure – noi abbiamo fatto così – zigzagare all’interno del Tiergarten.
I gradini da fare sono ben 285 ma la vista dalla cima vi ricompenserà della fatica.

3. Park Inn Panorama Terrasse

Biglietto d’ingresso 4€ – tutti i giorni 12.00-22.00, fino alle 18.00 in inverno

Diciamo che questa è un pò una furbata.
Il Park Inn è un hotel che si affaccia su Alexanderplatz e al 40° piano ha ricavato una terrazza panoramica.

Detta così sembra quasi una cosa seria ma in realtà si tratta di un terrazzino ricavato alla bell’e meglio, ma si è proprio di fronte alla Torre delle Televisione e questo basta e avanza.

Ricordatevi che l’ascensore arriva fino al 37° piano e per arrivare al 40° dovete metterci le gambe.
Ah se volete da quassù potete anche provare l’ebbrezza del bungee jumping. Io ve lo dico…


E voi conoscete altri punti panoramici da cui ammirare Berlino dall’alto?

Potrebbe interessarti anche:

Continue Reading