Home Europa Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank

by Elena_myscratchmap
Published: Last Updated on

Passeggiare tra la City e la Southbank è una delle cose che non mi faccio mai mancare periodicamente qui a Londra.

Le altre sono, nell’ordine:

  • entrare in una libreria – Daunt Books, Stanfords o Waterstones, ancora meglio se tutte e tre
  • mangiare un red velvet cupcake – preferibilmente da Lola’s Cupcakes
  • cercare gli scoiattoli – e se devo scegliere un parco su tutti direi Holland Park

Ma bando alle ciance e vediamo insieme l’itinerario perfetto per scoprire la City e la Southbank di Londra, lungo la riva sud del Tamigi.

Passeggiata dalla City alla Southbank di Londra: itinerario a piedi con mappa

Qui sotto ho preparato una mappa con le tappe da non perdere tra la City e la Southbank:

Vi consiglio di percorrere questa lunga camminata durante il weekend, magari in una tranquilla domenica mattina, quando l’operosa City è incredibilmente deserta e la riva sud del Tamigi ancora sonnacchiosa o, perché no, anche al tramonto quando iniziano ad accendersi le luci della città.

Per compiere questo giro calcolate almeno tre orette, escluse le visite: diciamo che partendo dalla City intorno alle 9 potreste arrivare a Westminster per sentire il Big Ben suonare mezzogiorno.

Cosa vedere nella City di Londra

Liverpool Street Station

Punto di partenza è Liverpool Street Station, strategica per chi arriva con lo Stansted Express.

Siamo in piena City, cuore della finanza mondiale, e le società più prestigiose si sfidano a colpi di grattacieli.

Durante il weekend questa parte di Londra si svuota, diventando così la meta ideale per essere esplorata in tutta tranquillità con il naso all’insù.

Grattacieli della City: The Gherkin, The Cheese Grater e Walkie-Talkie

Cosa hanno in comune un cetriolo, una grattugia e un walkie talkie? Londra, ovviamente!

Sto infatti parlando dei soprannomi con cui sono conosciuti i grattacieli più famosi e iconici della capitale inglese e che si trovano proprio qui nella City.

Il primo che si incontra provenendo da Liverpool Street Station è The Gherkin, il cetriolo.

Vero nome 30 St. Mary Axe, è stato progettato niente di meno che da Sir Norman Foster e assomiglia davvero ad un cetriolo di vetro scintillante.

Il Leadenhall Building è invece soprannominato The Cheese Grater per il suo profilo che ricorda appunto una…grattugia!

Da non perdere infine l’avveniristico Walkie Talkie, al 20 Fenchurch Street, famoso anche per ospitare il più grande grande sky garden di Londra.

Leadenhall Market

Leadenhall Market non è un mercato qualsiasi.

La sua splendida architettura vittoriana lo ha reso infatti uno dei luoghi più popolari da visitare a Londra, ma non solo.

Tutti gli harrypotteriani come me riconosceranno sicuramente qualcosa di familiare: al 42 di Bull’s Head Passage (che ora è un negozio di ottica) si trova infatti l’ingresso del Paiolo Magico per essere catapultati a Diagon Alley!

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Il Leadenhall Market è tutto da fotografare

The Monument of the Great Fire

Già che siamo qui, vale la pena spingersi fino al punto in cui nel 1666 scoppiò il grande incendio che distrusse questa parte della città, ridisegnandola completamente.

A memoria di questo terribile evento ora sorge, all’angolo di Monument Street e Fish Street Hill, The Monument of the Great Fire: una colonna alta 61 metri su cui si può anche salire per ammirare Londra dall’alto.

VAI AL POST

LONDRA DALL’ALTO: THE MONUMENT

St Dunstan in the East Church Garden

Il giardino di St Dunstan in the East è uno spazio davvero unico, situato all’interno delle rovine della chiesa costruita intorno al 1.100 e danneggiata prima dal Grande Incendio di Londra e successivamente dal blitz aereo del 1941.

La torre e il campanile, progettati da Christopher Wren, sopravvissero al bombardamento, ma si decise invece di non ricostruire St Dunstan’s e trasformare i resti della chiesa in un giardino pubblico, inaugurato nel 1970.

Purtroppo è diventato un angolo di Londra sempre più gettonato dagli instagramers, ma se lo si visita di prima mattina o nel tardo pomeriggio si riesce ancora a goderselo con un po’ di tranquillità.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Un luogo sospeso nel tempo

Tower of London e Tower Bridge

Da qui con una passeggiata di dieci minuti si raggiunge la Tower of London.

Arrivati a questo punto potete decidere di visitare il complesso della Torre che ospita i gioielli della corona (meglio però arrivare il mattino presto per evitare la ressa) oppure passare dall’altro lato del Tamigi attraversando il famosissimo Tower Bridge.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Mura possenti che trasudano storia

Torre di Londra: biglietti e orari di apertura

• Biglietto d’ingresso 29,90£ (ridotto 14,90£)

• Aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30 (dalle 10.00 alle 16.30 da novembre a febbraio)

Tutte le informazioni aggiornate sul sito ufficiale della Tower of London

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Tra i simboli di Londra per eccellenza

Tower Bridge: biglietti e orari di apertura

• Biglietto d’ingresso 11,40£ (ridotto 5,70£)

• Aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00

Tutte le informazioni aggiornate sul sito ufficiale del Tower Bridge

Cosa vedere lungo la Southbank di Londra, la riva sud del Tamigi

Un tempo, la sponda sud del Tamigi costituiva il distretto più povero e malfamato di Londra.

Nei primi anni del Novecento il grande cambiamento, con la decisione da parte del London County di costruire qui la nuova County Hall, riqualificando così definitivamente questa zona, diventata poi il centro culturale della Londra di oggi,

City Hall

Impossibile non notare l’edificio della City Hall, con la sua particolare struttura semicircolare.

Qui ha sede la Greater London Authority, vale a dire il Sindaco di Londra e la London Assembly.

Progettata sempre da Norman Foster, si tratta di uno degli edifici più importanti per la capitale inglese anche dal punto di vista simbolico.

La sua struttura in vetro esprime infatti la trasparenza del processo democratico e nell’utilizzo dei materiali testimonia tutto il potenziale di un edificio pubblico completamente sostenibile.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Dalla City Hall allo Shard il passo è breve

HMS Belfast

Ancorata sulle rive del Tamigi, la HMS Belfast ha fatto la storia recente della marina britannica.

Varata il 17 marzo 1938, giorno di San Patrizio, dalla moglie dell’allora Primo Ministro Neville Chamberlain, svolse ruoli chiave in battaglie importanti della Seconda Guerra Mondiale e successivamente compiti di mantenimento della pace in tutto il mondo.

Messa in disarmo nel 1963, venne aperta al pubblico nel 1971 su iniziativa dell’Imperial War Museum ed è a tutt’oggi visitabile.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
L’incrociatore HSM Belfast con la City sullo sfondo

HMS Belfast: biglietti e orari di apertura

• Biglietto d’ingresso 23,60£ (ridotto 11,80£)

• Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Tutte le informazioni aggiornate sul sito ufficiale del Tower Bridge

The Shard

Siamo così arrivati ai piedi di uno dei monumenti diventati simbolo di Londra, The Shard, l’edificio a forma di scheggia di vetro firmato Renzo Piano.

The View from the Shard: biglietti e orari di apertura

• Biglietto d’ingresso a partire da 28£ (se si prenota con almeno 4 giorni di anticipo, a seconda delle fasce orarie)

• Per gli orari di apertura, che variano in base ai giorni, controllate il sito ufficiale

Se spendere quasi 30£ vi sembra troppo per salire sullo Shard, una buona alternativa potrebbe essere fare un salto all’Aqua Shard, il bar panoramico posto al 31° piano.

Occhio però all’abbigliamento: ricordatevi che il dress code impone uno smart-casual look, altrimenti il rischio è di essere rimbalzati.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Una scheggia di vetro nel cuore di Londra 

Borough Market

Il più importante mercato gastronomico di Londra, dove assaggiare le più disparate specialità culinarie provenienti da tutto il mondo.

Colori, sapori e profumi che rendono il Borough Market una tappa irrinunciabile quando si passa da queste parti!

Globe Theatre

Si tratta della ricostruzione del celebre teatro di età elisabettiana, il cui nome è indissolubilmente legato a quello di William Shakespeare.

Nonostante non sorga sul luogo esatto del teatro originario, è infatti leggermente spostato, riproduce fedelmente nella struttura in legno e nella forma circolare il teatro in cui si esibiva la compagnia teatrale shakespeariana.

La stagione teatrale si svolge da maggio ad ottobre ed è inoltre possibile partecipare ad una visita guidata del Globe Theatre.

Shakespeare’s Globe: biglietti e orari di apertura

• Biglietto d’ingresso 18,70£ (17£ se si prenota online)

• Durate il periodo estivo e fino al 30 ottobre tour guidati disponibili al mattino

Tutte le informazioni aggiornate sul sito ufficiale del Globe Theatre

Millenium Bridge e Tate Modern

Eccoci ora al Millennium Bridge, il ponte pedonale sospeso che unisce direttamente la Southbank e la City, con un bellissimo colpo d’occhio su St. Paul’s Cathedral.

Per avere una visione dall’alto del Millenium Bridge con la Cattedrale di St. Paul sullo sfondo potete entrare alla Tate Modern (l’ingresso è gratuito) e salire sulla terrazza del bar.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Un serpente d’acciaio che si snoda lungo il Tamigi

OXO Tower Wharf

Oltrepassato il Blackfriars Bridge arriviamo all’OXO Tower Wharf dominato appunto dall’omonima torre, il cui nome nasconde un aneddoto curioso.

L’edificio, originariamente una centrale elettrica, venne infatti acquistato all’inizio del secolo scorso dalla Liebig, famosa azienda produttrice di dadi da cucina.

Mentre la maggior parte dell’edificio venne demolita, la Liebig decise di mantenere la torre centrale per apporre delle insegne luminose che pubblicizzassero i suoi prodotti.

Ebbene, siccome l’autorizzazione alla pubblicità fu negata, quelli della Liebig trovarono lo stratagemma di inserire la scritta OXO come elemento decorativo architettonico et voilà il gioco era ormai fatto.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
L’OXO Tower: una trovata pubblicitaria geniale

Southbank Centre e Riverside Book Market

Qui si respira tutta la vivacità culturale di Londra.

Non solo teatri e gallerie d’arte, ma anche un mercatino di libri usati, un impianto per skaters e artisti di strada: il tutto perfettamente amalgamato!

London Eye

Siamo arrivati così al famosissimo London Eye, la ruota panoramica di Londra e tra le più alte d’Europa.

Sebbene sia stata costruita abbastanza recentemente, è ben presto diventata uno dei simboli della città e dalle sue cabine è possibile ammirare un panorama pazzesco su tutta Londra.

Anche se il biglietto, io ve lo dico, non è propriamente economico…

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
Gira la ruota

London Eye: biglietti e orari di apertura

• Biglietto d’ingresso 36£ (32,50£ se si prenota online)

• In funzione tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00

Tutte le informazioni aggiornate sul sito ufficiale del London Eye

Westminster Bridge

Siamo ormai alla fine della nostra passeggiata che si conclude attraversando il Westminster Bridge, al cospetto del Big Ben.

Londra, itinerario a piedi tra la City e la Southbank
La Torre dell’orologio dal 2012 è stata ufficialmente denominata Elizabeth Tower 💜

Potrebbe interessarti anche:

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment