Belgio | Europa

(Van) In Bruges

By on 6 Gennaio 2016

In questo caso la citazione è d’obbligo.
Quando siamo arrivati a Bruges mi sembrava già di conoscerla. 
Merito del film ma ancor più dei libri di Pieter Aspe, tanto che mi aspettavo di veder spuntare da dietro l’angolo il commissario Van In con il fido Versavel.

Una Duvel quindi prego e poi via, alla scoperta della favola moderna di Bruges.

 

Cosa vedere a Bruges: Begijnhof

Per chi arriva dalla stazione la prima tappa non può che essere il suggestivo Begijnhof.
L’antico beghinaggio è un angolo di Bruges imperdibile, con le sue casette bianche immerse nel verde.
Qui, dove il tempo sembra essersi fermato, silenzio e quiete sono i protagonisti assoluti.


 

 

 

 

 

 

Cosa vedere a Bruges: Minnewater

A poca distanza si trova il luogo più romantico di Bruges per eccellenza, il Minnewater o Lago dell’Amore.
Se – cosa molto probabile – vi ritroverete circondati da una folla di turisti che si accalcano per fotografare rarissimi uccelli acquatici (leggesi cigni), tra cui simpaticissimi grupponi organizzati che oltre a mettere  dura prova il vostro romanticismo impalleranno tutte le vostre foto, vi assicuro che non sarà difficile trovare qualche altro angolino romantico costeggiando i tanti canali che attraversano Bruges.
Perchè a volte perdersi è la cosa migliore che possa capitare.

 

 

Quando riguardo questa foto il nome Thitipat mi fa sempre sorridere!
 

 

 

 

Cosa vedere a Bruges: Grote Markt e Burg

Come per la Grand Place a Bruxelles anche a Bruges le strette stradine che conducono alla Grote Markt e al Burg non preparano alla bellezza di queste piazze.
La sorpresa qui è addirittura doppia.
La Grote Markt è dominata dal Belfort, la torre civica simbolo di Bruges. Non fatevi spaventare dalla coda all’ingresso e tenete duro: saliti i 366 gradini la ricompensa sarà una vista mozzafiato su tutta la città.

 

 

 

 

 

 

Il Burg è invece il nucleo cittadino più antico. Sulla piazza spicca in particolare lo Stadhuis, il Municipio, con la sua facciata riccamente decorata nel tipico stile gotico brabantino.
Un tripudio di ghirighori mica da ridere.

 

 

 

 

Cosa vedere a Bruges: i mulini

Si avete letto bene: mulini. Del resto l’Olanda è vicinissima.
Ma come fare a raggiungerli visto che si trovano leggermente fuori dal centro?
Dal Burg è facilissimo: basta percorrere Hoogstraat e poi proseguire su Lageenstraat fino a che vedrete la Kruispoort, una delle antiche porte della città.
I mulini vi appariranno maestosi su una collinetta, con le loro pale che sembrano sfidare il cielo.
Più semplice a farsi che a dirsi, fidatevi.

 

 

 

 

Cosa vedere a Bruges: Chiesa di Nostra Signora

Lo ammetto, ero curiosa di vedere la famosa Madonna col Bambino.
Il capolavoro di Michelangelo lo si ammira da lontano e forse anche per questo lascia un pò di amaro in bocca.
Quello che sorprende invece è il monumento funebre di Maria di Borgogna e Carlo il Temerario.
Di una bellezza commovente.

 

 

 

 

Ma quello che senza dubbio più affascina di Bruges è l’atmosfera di altri tempi che si respira camminando per le sue stradine medioevali.
Lasciatevi guidare dall’istinto, camminate senza meta e godetevi ogni singolo attimo fino al calar del sole.
Quando la favola diventa realtà.

 

Informazioni pratiche

Bruges può essere raggiunta comodamente da Bruxelles in circa un’ora di treno: durante il weekend – e per tutte le festività natalizie – è inoltre possibile usufruire di una tariffa speciale.
Dalla stazione si arriva poi in centro con una tranquilla passeggiata di dieci/quindici minuti.
Il biglietto per salire sul Belfort costa 8€ a persona.
Ulteriori info su orari e riduzioni le trovate qui: https://bezoekers.brugge.be/en/belfort-belfry
In questo periodo Onze Lieve Vrouwekerk, questo il nome in nederlandese della Chiesa di Nostra Signora, è in ristrutturazione e il biglietto d’ingresso è scontato da 6€ a 2€.
Infine un altro modo per scoprire Bruges può essere con il giro in battello lungo i canali.
Noi vista la stagione abbiamo preferito muoverci a piedi ma qui potete farvi un’idea delle tariffe: https://bezoekers.brugge.be/en/bruggemetdeboot

P.S. Se non avete mai letto niente di Aspe io vi consiglio di iniziare subito!

 
 

Potrebbe interessarti anche:

Continue Reading

Belgio | Europa

Bruxelles, altro che cavoletti verdi!

By on 30 Giugno 2015

Spesso ignorata a vantaggio delle più classiche capitali europee, Bruxelles si rivela una città intrigante, dinamica e cosmopolita, ricca di storia ma anche all’avanguardia.

Insomma, chi deciderà di dedicarle qualche giorno non rimarrà deluso.

Costituita da una parte bassa e da una parte alta, il suo nucleo storico è rappresentato dal cosiddetto Pentagone, la zona a forma di diamante all’interno del quale si trovano le principali attrazioni da visitare, ragion per cui è consigliabile esplorarla a piedi in quanto tutto è davvero molto vicino.

Siete pronti? Via!

Continue Reading