Riflessioni

My Scratch Memories: ciao ciao 2016, non mi mancherai

31 Dicembre 2016

Non sono particolarmente superstiziosa.
Non credo ai venerdì 17, alla cabala, al malocchio.
E nemmeno al detto anno bisesto anno funesto.

Amuleti, portafortuna, cornetti vari non fanno per me, eppure devo ammettere che sono caduta nella tentazione di recuperarne uno…

 

 

Il 2016 è stato un anno piuttosto difficile. Denso e impegnativo. Nel bene e nel male.

E non parlo soltanto degli addii che ci sono stati, che del resto fanno parte del ciclo della vita ma a cui purtroppo non si è mai pronti, quanto piuttosto di momenti passati in apnea, notti insonni, incomprensioni.

Ma il 2016 è stato anche l’anno di una casa tutta nostra da inventare, pezzettino dopo pezzettino, delle risate di cuore, di occhi bellissimi che mi guardano con la certezza di esserci sempre l’uno per l’altro.

Caro 2016 mi hai dato tanto come mi hai preso tanto, forse anche troppo.

Ciò che è stato detto e fatto non si può cancellare, non si può tornare indietro ed è giusto così.
Io sono qui più carica che mai, con in testa nuove idee, nuovi progetti, nuovi viaggi.

Perciò ti saluto 2016. Te lo dico senza pretese e senza rimpianti: non mi mancherai.

Gennaio – (Van) In Bruges

 

Febbraio – #QuelRamoDelLagoDiComo: ricordare la Grande Guerra al Forte Montecchio Nord

 

Marzo – Eze, Gourdon, Saint Paul de Vence: non solo mare in Costa Azzurra

 

Aprile – Vicenza in 10 mosse

 

Maggio – Kyoto, istruzioni per l’uso

 

Giugno – Snowdon Railway Mountain, un’esperienza che non rifarei

 

Luglio – Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli pratici dalla A alla Z

 

Agosto – Berlino dall’alto [ma non dalla Torre della Televisione]

 

Settembre – I mille torii rossi del Fushimi Inari

 

Ottobre – Salisburgo e dintorni, tra storia e natura

 

Novembre – L’Hejnal, il trombettiere di Cracovia

 

Dicembre – Natale di luce al Como Magic Light Festival

E comunque se devo dirla tutta il numero 7 mi è sempre piaciuto molto di più.   

Benvenuto 2017! 🎉🎉 🎉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *